Hai mai raccontato la storia della tua azienda?

Fare storytelling in azienda significa tirare fuori e far vivere l’anima delle cose e delle persone.

Da sempre le storie piacciono, forse perché fin da piccoli rimanevamo affascinati e ci sentivamo coccolati dai nostri genitori. Quando ascoltiamo una storia sospendiamo i nostri dubbi e semplicemente ci crediamo. Ciò accade perché la mente umana funziona in chiave narrativa. Se ascoltiamo una presentazione in power point a elenco puntato, si attiva la parte del cervello che sovraintende al linguaggio. Ma se ascoltiamo una metafora risvegliamo i nostri sensi e ci sentiamo coinvolti.

Immaginiamo che il nostro obiettivo sia chiedere alle persone presenti uno sforzo, perché i risultati non sono soddisfacenti, la concorrenza è spietata, l’organico è ridotto e così via.

Possiamo farlo in modalità ‘logica’ (spieghiamo i numeri, li rappresentiamo in grafici e tabelle) e magari ci prodighiamo in un monologo prevedibile, noioso e abbastanza inutile sulla necessità di ‘dare qualcosa in più per ottenere migliori risultati’.

Oppure possiamo usare lo storytelling. E per esempio raccontare la famosa favola di Seneca sulla storia della farfalla ( La conoscete?)

Il messaggio ci arriva forte e chiaro. Ci porta su un piano ben diverso da quello dei file excel e degli istogrammi.

Fare storytelling in azienda significa tirare fuori e far vivere quell’anima per convincere, coinvolgere e ingaggiare i nostri interlocutori.

Le storie sono ovunque, sono intorno a noi: nella vita quotidiana possiamo trovare tutti gli ingredienti necessari per creare una grande storia.

Ma l’abilità è nella capacità di generare emozioni.

Questo è quello che fanno alcune pubblicità: raccontare la storia di una famiglia che sceglie Ikea, o Mulino Bianco o Volkswagen vuol dire portare il brand nelle nostre famiglie: ci immedesimiamo nei personaggi.

Riconoscimento e risonanza sono elementi chiave per lo storytelling. E lo stesso meccanismo si realizza in una riunione, un meeting, un colloquio di feedback.

Per essere ascoltati dobbiamo raccontare.

Una storia convince molto di più che un ragionamento o una mera esposizione di fatti, perché stabilisce una connessione emotiva, altrimenti impossibile.

Ascoltare una storia è come viaggiare, si attiva l’energia del più potente generatore di effetti speciali che esista al mondo: l’immaginazione!

Noi della Domiconsulting abbiamo capito bene questo meccanismo e per questo ci concentriamo sulle persone che lavorano nelle aziende, sui loro sogni su quello he ha spinto un imprenditore a dedicarsi ad un progetto. Raccontiamo la storia della tua idea per arrivare al grande pubblico!

Chiedi alla Domi….

By | 2017-10-19T09:31:59+00:00 ottobre 19th, 2017|Uncategorized|